Da sempre ?

Ci sono dei cibi così diffusi sulle nostre tavole da suscitare in molti la convinzione che essi facciano parte da sempre della nostra alimentazione. Evidentemente non è così, ed è il caso, ad esempio, di patate e pomodori. Le patate sono state per molto tempo dopo l’arrivo dalle Americhe nella vecchia Europa una pianta ornamentale, per i fiori bianchi, e i tuberi, per il fatto di crescere sottoterra, considerati immangiabili. Certo il fatto che la pianta fuori terra sia tossica non poteva aiutarne l’attrattiva…Poi c’è stata la fase in cui sono state usate come cibo per gli animali e, infine, la fame potè più delle convinzioni: comunità che durante le ricorrenti carestie si cibavano di erbe, ghiande e cortecce d’albero contesero agli animali anche quella brutta radice. Il pomodoro è stato considerato a lungo velenoso e negli Stati Uniti fu l’azione di propaganda di un agronomo di colore, George W. Carver, a diffonderne la coltivazione e il consumo tra le comunità degli schiavi. Andava in giro per le piantagioni di cotone con il suo carro, strofinandosi il viso con pomodori schiacciati e mangiandone davanti alla gente inorridita dalla sua incoscienza. In Europa, se si deve prestare fede ai ricettari, fa la sua comparsa nelle cucine solo a metà ‘800. Sulla pizza napoletana il suo colore rosso appare solo al passaggio del secolo, poco dopo che gli spaghetti ne hanno accettato la compagnia. Curiosa è poi la storia di un’altra solanacea, il peperoncino. All’arrivo in Europa ebbe immediata accoglienza nel sud Italia nella sua versione piccante e in Ungheria in quella dolce. Nel nordAmerica il suo uso fu diffuso dagli immigrati calabresi, tanto che per qualche tempo fu chiamato “calabresella” !

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...