Il Pane

Ben prima dell’avvento del cristianesimo, in cui si vuole rappresenti il corpo del Signore, il pane era l’immagine del sacro. I nobili romani celebravano il matrimonio con il rito della confarreatio, ossia l’assunzione di un pane o focaccia di farro. Catone parla del libum, una focaccetta offerta agli dei, solo più tardi sostituita dal latte e, in seguito, dal vino: la libagione, appunto. Il pane è anche un simbolo di potere: nella lingua inglese, lord, il signore, è il loaf-ward , il guardiano della pagnotta. Vi sono tracce di un rito che prevedeva, dopo la battaglia vinta, che il capo tagliasse e distribuisse fette di pane con cui asciugava il sangue dalle lame dei guerrieri più valenti…La lady, la signora , la loaf- doing (loaf-dyghe nella grafia più antica), colei che fa il pane. Ancora le cronache  ci riferiscono che, durante la conquista della Gallia, Cesare avverte il malumore dei legionari, costretti a nutrirsi di sola carne, anziché di frumento (o più probabilmente farro, di cui i legionari avevano in dotazione un sacchetto con varie razioni), di difficile rifornimento…

Fonte parziale: I.N.S.O.R.- Atlante dei prodotti tipici: il pane.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...