La “frittedda”.

Si tratta di una ricetta primaverile della tradizione siciliana di grande semplicità e altrettanto grande bontà. Prendete 1 kg di piselli freschi, 1,5 kg di fave fresche, 5 carciofi, 1 kg di cipolline fresche( o cipolle bianche). Sgusciate piselli e fave, togliete ai carciofi le brattee (dette impropriamente “foglie”) esterne e il fieno eventuale, tornite il fondo, scartate le punte dure e tagliate i cuori rimasti a fettine o spicchi, tagliate le cipolle a grossi pezzi. Mettete tutto in un capace tegame dal fondo spesso, aggiungendo mezzo bicchiere di olio e.v. d’oliva e un bel pizzico di sale. Fate rosolare  su fiamma vivace, rimestando. Abbassate la fiamma e lasciate stufare una ventina di minuti. Caldo o freddo, è buono in modo diverso ma in misura uguale!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...