Cibo, regole, simboli.

Ricostruire la filogenesi alimentare della specie umana  è assai complicato, visto il suo incredibile adattamento: l’uomo ha praticamente mangiato di tutto e la sua dieta varia in modo enorme. Se si dovesse giudicare dai regimi alimentari adottati dalle comunità umane ai quattro angoli del globo, si avrebbe la sensazione di trovarsi di fronte a specie diverse. Dobbiamo anche ricordare che, nel tempo e sparse nel mondo, comunità diverse hanno formulato regole diverse, e tutte hanno un sistema di regole. A tutt’oggi non esiste una cultura che sia completamente priva di un insieme di categorie e regole alimentari, che non abbia prescrizioni e divieti relativi a ciò che si può o non si può mangiare, a come si deve mangiare e con chi. Il cibo ha le caratteristiche di un qualunque bene di consumo, e viene interpretato come status symbol, avendo in più il valore dato dal suo essere legato alla nostra sopravvivenza.

“Lo status symbol è rappresentato dalla dialettica identificazione/differenziazione, secondo cui gli oggetti di consumo formano il supporto materiale ai processi di evidenziazione delle differenze di status tra i vari gruppi sociali e, contemporaneamente favoriscono il senso di identificazione degli individui ai gruppi di appartenenza.” ( T. Veblen, cit. Baraldi)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...